ArticoliClub RosaClub Rosa 2014HomeSelezioniTecnica

Valanga rosa (16)

Salsomaggiore Terme, 14-17 Febbraio 2013. Le coppie di giocatrici che hanno superato la prima fase per l’accesso al Club Rosa si contendono i 16 posti disponibili nell’ultima fase. Fra queste, Cristina Golin (autrice di questo reportage) e Gabriella Olivieri

CADUTA ROVINOSA 2

4° sessione, board 21

Questa nefandezza non è farina del mio sacco, per una volta l’ho vista fare.

Attacco Quadri9 per il Fante , QuadriA tagliato di 7, sbirciatina sconsolata al morto, poi, l’unica linea di gioco possibile FioriA, FioriK, Fiori taglio, Picche per il K, Fiori taglio (EST cincischia e sadicamente non taglia alto prima del morto), PiccheQ per l’Asso e QuadriK tagliato di 10, CuoriK tutti bassi, CuoriQ Est prende. Sipario.
Dimenticavo, simpaticamente divise le Cuori anche stavolta e ricordo almeno un’altra 5-0 per gli amanti delle statistiche.

CONCLUSIONI

Al termine di questi 4 giorni stile “Non si uccidono così anche i cavalli” si sono imposte autorevolmente Gabriella Manara e Caterina Ferlazzo davanti alle sorelle Martellini e a Francesca Piscitelli e Margherita Chavarria, autrici di una formidabile ultima sessione, non quanto quella di Federica Brambilla e Raffaella Greppi, cui però non è bastato lo strepitoso +72 del sesto tempo per staccare il biglietto per Ostenda.

Le altre qualificate sono Simonetta Paoluzi e Ilaria Saccavini, Giorgia Botta e Margherita Costa (dai, c…) e le ottime Annaelisa Rosetta e Marilina Vanuzzi che ringrazio perché senza la loro collaborazione non avrei potuto scrivere un bel niente.

Altre 10 coppie vanno a completare il gruppo del Club Rosa che inizierà un programma di lavoro finalizzato ai prossimi europei.

Che altro dire ? Delusioni ? Indubbiamente Gabriella ed io potevamo fare di più, altre coppie le avrei date tranquillamente almeno nel gruppo delle 16, tipo Marina Causa ed Emanuela Fusari, Barbara Dessì e Claudia Pomares e Sara Cividin ed Ornella Colonna.

Ci sono state conferme autorevoli, come Gabriella Manara e Caterina Ferlazzo, la piacevole sorpresa della qualificazione di tutte le junior, una prestazione solida delle Martellini.

Cosa è mancato? Un po’ più di gioventù devo dire la verità.
Per usare una parola di moda è stato fatto poco scouting, mancavano coppie buona e consolidate come GigliottiDi Biasio e BacoccoliRosi, giocatrici giovani e promettenti come le sorelle Sculli, Vanessa Torielli (sono ancora in maternità?), le altre junior, e tutta la fascia delle giocatrici tra i 30 e i 40.
Chiediamoci perché, io non lo trovo un buon segno. Insomma ho giocato male, l’ambiente non era confortevole, il risultato è stato deludente, la formula non mi andava a genio, ma sono tornata a casa che ero DUE CHILI DICO DUE di meno.
VIVA LE SELEZIONI!!!!!!!!!!!!!!!!!

Tutti gli articoli della rubrica “Valanga Rosa”

Argomenti

Cristina Golin

Cristina Golin (GLN009, Il Circolo di Bologna), nazionale. Nata a Genova troppi tot anni fa da una famiglia della media borghesia, inizia a lasciare tracce indelebili del proprio genio fin dall'adolescenza, segnando per sempre la vita di chi l'ebbe a fianco; dopo brillanti incursioni nel mondo del lavoro, getta alle ortiche una laurea a pieni voti in Ingegneria per dedicarsi anima, cervello e corpo al bridge (ma perché???). Si è riprodotta una sola volta, anche qui in modo strabiliante.

Potrebbero interessarti anche...

Leggi anche...

Close
Close