HomeL'Esperto Risponde

Dichiarazione fuori sistema

Ti espongo il mio problema:
ieri sera dirigevo, al mio circolo, il solito torneo a squadre (15 squadre) e, all’ultimo turno, terzo board, vengo chiamato ad un tavolo in cui si è svolta questa dichiarazione:
DISACCO_2013_ISCA_L1

Subito dopo la dichiarazione 4[S] da parte di Est, Nord chiama “direttore!” e mi fa presente che, prima di ridichiarare, aveva chiesto ad Ovest spiegazioni sul significato di 4[D] e Ovest aveva risposto “potrebbe essere una texas”.
Nord, quindi, mi ha chiesto se Est poteva dichiarare 4[S] ed io ho fatto continuare a giocare.
Dopo di che tutti passano, si gioca il contratto di 4[S] ed il risultato 4[S]+1.
Io mi sono riservato di dare il mio giudizio ed il gioco è continuato normalmente.
Mi sono, poi, guardato la smazzata, ho chiesto il parere informale a un giocatore di livello compatibile con quello di Est ed Ovest, e, successivamente, ho visto giocare lo stesso board in sala chiusa (stesso contratto e stesso risultato).
Alla fine del turno ho chiamato i giocatori per fare una ulteriore indagine. Da questa si è dedotto che:
– dalla carta delle convenzioni della coppia e dalle dichiarazioni di Ovest, la coppia non gioca le grandi texas ma solo le piccole con l’accettazione e, pertanto, la dichiarazione 4[D] è stata considerata fuori sistema,
– Ovest ha pensato bene di rispondere dichiarando la sua quarta di [H] (intendendola come dichiarazione naturale) non sapendo come dichiarare su una licita fuori sistema e potendo, a suo parere e giocando con altri giocatori, avere a disposizione almeno quattro tipi di risposta (o in sottocolore o 4[H] su 4[C] e 4[S] su 4[D] o 4[C] bicolore nobile, 4[D] in sottocolore su 4[H] e 4[H] in sottocolore su 4[S] o 4[C] bicolore minore da manche, 4[D] bicolore nobile da manche, 4[H] o 4[S] a giocare).
Sperando di trovarvi impegnati in qualche torneo e sicuro che, altrimenti, avreste tenuto staccato il telefono, ho telefonato a te e ad Alessandro ma “correvate troppo forte” 🙂  (“il cliente da lei chiamato è irraggiungibile”) per avere un aiuto.
I quattro giocatori sono assolutamente corretti e in buona fede, sono quattro amici ed io non vorrei fare un grosso errore di valutazione. Infatti col contratto di 4[H] la linea E/O va down e quindi si ha un doppio score (in zona sono 13 imp) mentre col contratto di 4[S] si ha parità.
Tra parentesi il giocatore interpellato informalmente ha espresso il parere che, pur non comprendendo la dichiarazione di Est, in tutti i casi la linea avrebbe giocato, con o senza INA, almeno 4[S].
Io, invece sono del parere che dal punto di vista regolamentare Est non avrebbe dovuto modificare il contratto a 4[S].
Poiché era l’ultimo turno della serata, era l’una e un quarto e la seconda serata sarà martedì prossimo, per cui un ritardo nella ufficializzazione del risultato non modifica niente, comunicandolo ai giocatori, mi sono riservato di interpellarti e chiedere il tuo parere.
Per completezza dell’informazione ti riporto l’intera smazzata:
DISACCO_2013_ISCA_m1Giuseppe Isca (SCN150, Junior Bridge Club PG)

Ciao Pino,
nel merito della mano:

  • Ovest non aveva evidentemente nessuna restrizione, per cui la sua licita di 4[H] non è in alcun modo sindacabile.
  • Per quanto riguarda Est, egli era effettivamente in possesso di un’INA. In sostanza, si tratta di chiedersi che cosa significherebbe 4[H] su 4[D] Texas, e la risposta è peraltro assai banale: non può trattarsi d’altro che di una Cue Bid con l’appoggio a [S] ed una mano adatta a giocare Slam.

Bisogna ora chiedere a degli esperti che cosa avrebbero dichiarato dopo 4[H], e se è ovvio che nessuno mai avrebbe detto Passo, non è altrettanto ovvio che si sarebbero fermati a 4[S]. Del resto, basta pensare che se Ovest avesse una [D] di più ed una [H] di meno, ovvero il [C]J, 6[S] sarebbero di battuta, e se ne farebbero addirittura 7 se le [C] fossero quinte. Poiché chiedere gli Assi rappresenta per certo una logica alternativa, nonché lo è il chiamare Slam dopo la risposta che ne mostra tre, io assegnerei un punteggio arbitrale pari a 6[S].
Tuttavia, qualche volta questo contratto si potrebbe realizzare, con una buona ispirazione a [C], e se le logiche alternative non sono ponderabili – e quindi obbligare Est a salire a 6[S] non può essere oggetto di ponderazione – sono però mediabili i risultati finali.
Non volendo essere troppo duri con E/O – anche data l’atmosfera della manifestazione, alla quale tu stesso accenni – direi che si potrebbe assegnare un ponderato pari a 6[S]= 1 volta su tre, e 6[S]-1 due volte su tre.
Data la posizione di zona, questo darebbe 7 IMP a N/S (6.5, da arrotondarsi a favore degli innocenti).

 

Argomenti

Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco (DSZ003, Bridge Villa Fabbriche) è Arbitro Capo di FIGB, WBF, EBL, CAC (Center American & Caribbean), CSB (Confederation Sudamericana De Bridge) e Direttore della Scuola Arbitrale di FIGB ed EBL. Anche membro del WBF Laws Committee, Maurizio è uno dei più autorevoli arbitri del mondo. Anche il suo palmares come giocatore è più che invidiabile: ha giocato ai massimi livelli fino al 2002, conquistando a livello nazionale un titolo italiano, un argento in eccellenza, diversi piazzamenti in Coppa Italia e numerosi primi posti in tornei naizonali. A livello internazionale ha raggiunto la finale di un Campionato Mondiale e di uno Europeo.

Potrebbero interessarti anche...

Close