HomeL'Esperto Risponde

Troppo clemente

Ovest attacca [S]3, 2 del morto, A di Est e 5 di Sud; ritorno Picche per il Re del morto. [C]4 per l’A in mano e [C]2 al Fante del morto.
[D]10 a girare per il Re di Ovest che gioca Picche. Sud prende col 10 ed Est mi chiama dicendo che non è stato avvisato che Sud poteva avere la quarta di Picche.
Chiedo e mi viene confermato da N/S che giocano naturale ma che potevano esserci quattro carte di Picche in questa sequenza. Ovest afferma che se avesse saputo ciò sarebbe stato più attento al conto di Est a e non sarebbe tornato nella forchetta del vivo ma avrebbe giocato sotto [H]A per la Dama di Est ed il ritorno Picche.
Ovest pretende, visto che il risultato è stato 1SA+1(sotto media per N/S),che gli fosse assegnato il risultato di 1SA m.i. Io ho ritenuto che con il controgioco proposto da Ovest otto prese fossero comunque alla portata di Sud, per cui ho lasciato il risultato al tavolo riprendendo N/S per non aver allertato la dichiarazione di 1SA. Ho preso la decisione giusta?
Grazie.
Claudio Pellizzari (PLD007, C.lo Bridge Novara)

Ciao Claudio,
direi che sei stato troppo generoso con il partito colpevole.
Se, infatti, è possibile che Sud realizzi comunque otto prese, non si può certo darlo per scontato, date le molte varianti possibili.
Per dirne qualcuna: Ovest non è certo obbligato a prendere quando Sud giochi il [H]J, Sud non è obbligato ad indovinare la [C]Q, né le Quadri.
Io avrei quindi assegnato un punteggio ponderato che tenesse in una qualche considerazione 1SA fatto giusto (diciamo una volta su tre, o su quattro).
Inoltre, lasciando il risultato al tavolo era necessario non limitarsi a redarguire N/S, per un’infrazione decisamente grave. Una penalità di almeno il 20% del top si imponeva.
Cordiali Saluti,
Maurizio Di Sacco

Argomenti

Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco (DSZ003, Bridge Villa Fabbriche) è Arbitro Capo di FIGB, WBF, EBL, CAC (Center American & Caribbean), CSB (Confederation Sudamericana De Bridge) e Direttore della Scuola Arbitrale di FIGB ed EBL. Anche membro del WBF Laws Committee, Maurizio è uno dei più autorevoli arbitri del mondo. Anche il suo palmares come giocatore è più che invidiabile: ha giocato ai massimi livelli fino al 2002, conquistando a livello nazionale un titolo italiano, un argento in eccellenza, diversi piazzamenti in Coppa Italia e numerosi primi posti in tornei naizonali. A livello internazionale ha raggiunto la finale di un Campionato Mondiale e di uno Europeo.

Potrebbero interessarti anche...

Leggi anche...

Close
Close