Gli Esperti RispondonoHome

Confermare o non confermare?

Buongiorno,
desidero conoscere il tuo parere su quanto avvenuto in occasione del Simultaneo Light del 6/8 sera.
Board 15: sulla linea N/S gioca una coppia occasionale contro una coppia molto affiatata (Ovest plurimedagliato under 25 e 26).

La licita:

11Fiori = Preparatorio
22SA = A richiesta viene spiegato da Sud come “Bicolore Nobile”
34SA = Richiesta d’Assi
45Quadri = 1 Asso

Si gioca la mano con il risultato 5Picche-1.
A mano conclusa Ovest richiede l’intervento dell’arbitro ritenendo di essere stato danneggiato dalla spiegazione di Sud.
Ovest ha affermato che il 4Picche di Est è stato inteso come “surlicita” del supposto palo posseduto da Nord.
L’arbitro, molto indeciso sul da farsi, a fine torneo decide di mutare il risultato in 4Picche m.i..
E’ vero che la spiegazione di Sud è risultata errata (Nord intendeva una bicolore minore) ma la sua dichiarazione è stata coerente con quanto affermato.
Oltretutto sulla linea N/S era possibile una difesa a 5Quadri che comunque sarebbe stata favorevole.
E’ stato corretto non confermare il risultato del tavolo?
Grazie e cordiali saluti.
Eugenio Bonfiglio (BNN267, ASD N. Canottieri Olona)

Caro Eugenio,
con beneficio d’inventario (manca qualche dato), la decisione dell’arbitro sembra del tutto corretta.
Se è infatti vero che quando Ovest ha deciso di salire il gradino fatale conosceva la reale situazione del colore di Picche, è però anche vero che non è questo ciò che deve interessare l’arbitro. Ciò che rileva, infatti, è la sola risposta alla domanda: “che cosa sarebbe successo senza l’infrazione?” (l’originale spiegazione di Sud). Ora, pur non conoscendo gli accordi di Est/Ovest dopo interferenza (ecco il dato mancante), è facile supporre che avrebbero avuto disinvoltamente modo di fermarsi a 4Picche se ad Est fosse stata data l’opportunità di licitare da subito “Picche” in senso naturale (anche per via artificiale: in molti giocano che 3Quadri, nella sequenza data, mostra le Picche in mano forcing).
Cordiali Saluti,
Maurizio Di Sacco

Senza l’infrazione è anche da ritenere reale la probabilità che la linea N/S avrebbe potuto chiarire la propria reale situazione dei colori e approdare al contratto di 5Quadri (5QuadriX-1 il par della mano).
Comunque, a mio parere, l’affermazione da parte di un ottimo giocatore che 4Picche fosse una surlicita forzante è quantomeno capziosa.
Ti ringrazio della cortesia e della tempestiva risposta.
Cordiali saluti.
Eugenio Bonfiglio (BNN267, ASD N. Canottieri Olona)

Ciao Eugenio,
bada che sono E/O ad avere il diritto ad avere l’informazione giusta, non Sud.
E poiché, per Sud, Nord aveva i nobili, mai e poi mai N/S potevano trovare le Quadri.
Per il resto, ti ho già spiegato che da un punto di vista regolamentare che cosa abbia fatto Ovest, e perché, CON l’infrazione, è irrilevante (quanto meno per gli scopi di questa mano, e per quello del 99% delle stesse; comunque, nel rimanente 1%, questo non vuol dire che il risultato non vada comunque cambiato contro N/S). Ciò che interessa è che cosa avrebbero fatto E/O SENZA l’infrazione (cfr. Articolo 12 del Codice di Gara, paragrafo C1b, seconda parte).
Ciao,
Maurizio

Argomenti

Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco (DSZ003, Bridge Villa Fabbriche) è Arbitro Capo di FIGB, WBF, EBL, CAC (Center American & Caribbean), CSB (Confederation Sudamericana De Bridge) e Direttore della Scuola Arbitrale di FIGB ed EBL. Anche membro del WBF Laws Committee, Maurizio è uno dei più autorevoli arbitri del mondo. Anche il suo palmares come giocatore è più che invidiabile: ha giocato ai massimi livelli fino al 2002, conquistando a livello nazionale un titolo italiano, un argento in eccellenza, diversi piazzamenti in Coppa Italia e numerosi primi posti in tornei naizonali. A livello internazionale ha raggiunto la finale di un Campionato Mondiale e di uno Europeo.

Potrebbero interessarti anche...

Leggi anche...

Close
Close