ColoreHomeIn EvidenzaTecnicaVarie

Pool-Aster (4)

Ezechiele Art

Che dire poi del supertecnico Ernesto, che intanto si cimentava con questa problematica smazzata:

Ovest attaccò con il Fiori3 per il 10 di Est e la Donna. Al più quotato dei Pool-Aster apparve subito evidente che tutti i punti rimanenti dovevano trovarsi nella mano di Est. Aveva imparato da Ezechiele che la prima cosa da fare quando appare il morto è contare i punti totali posseduti dalla linea. Perciò siccome il conto arrivava a 28, i restanti 12 dovevano essere tutti in mano ad Est che aveva aperto.
Il problema non era quello di fare 9 prese che erano sul banco, ma di portarne a casa 10.

Cominciò con l’PiccheA ed il PiccheJ, lisciato da Est, e proseguì con una Cuori al Fante ancora lisciata. Quadri per rientrare in mano e CuoriK.
A questo punto Est prese per ritornare nel colore e, fatta la presa con la Donna, Ernesto capì che doveva individuare la distribuzione di Est. Incassò ancora due Quadri e, visto che Est rispondeva, mise insieme tutti gli indizi. L’attacco di Fiori3 gli suggeriva 4 carte in Est, 3 Quadri le aveva viste, come del resto 3 Cuori e sicuramente 3 Picche perché il Re era ovviamente annidato nella sua mano.
Forte del suo ragionamento, si trasferì al morto con la sua ultima Quadri, con lo scarto di una Fiori da parte di Est, che messo crudelmente in presa con la PiccheQ, fu costretto a portare la decima presa al morto con il FioriK.
Questa l’intera smazzata:

E questa la situazione finale con Nord in presa:

Ernesto, soddisfatto della sua giocata, chiuse il suo torneo con un ottimo risultato, come del resto Tania. Aldo ed Alfredo portarono il loro buon contributo, mentre l’infelice Ezechiele si dovette accontentare di un misero 51%. Nonostante il capitano, la formidabile squadra dei Pool-Aster terminò il suo sforzo con un consolante diciannovesimo posto su 384 squadre da tutto il mondo.

Caro lettore, dato il crescente interesse per i tornei telematici, ho voluto proporti l’avventura della squadra dei Pollastri (Pulaster in milanese), assolutamente vera, proponendoti delle semplici smazzate, simili per difficoltà a quelle abituali di un particolare software, che gli appassionati avranno certamente già individuato.
Ho voluto mostrarti tre diversi stili di gioco, da quello dell’esperto sfortunato, a quello del giocatore che conosce bene le reazioni della macchina, per finire con quelli che sanno risolvere con semplicità i problemi più abbordabili.
Invito tutti a provare il brivido di giocare contro un dannato software che alla fine tiene talmente avvinti da far dimenticare gli insuccessi, lasciando solo la voglia di rinnovare la sfida.

Tutti gli articoli della serie Pool-Aster

Argomenti

Roberto Boggiali

Roberto Boggiali (BGT022, ASD Sporting Club MI 2), alias Ezechiele, ha pubblicato su BD'I e BOL, con vari pseudonimi, più di cento articoli a partire dal 2001, anno in cui è andato in pensione. Con le sue “favolette” riesce a far sorridere il lettore presentando il lato umano del gioco, senza trascurare tuttavia la tecnica con interessanti smazzate. I suoi personaggi del "Club degli animali" sono stereotipi di alcuni tipi di giocatori, presentati in modo caricaturale. Hanno la loro casa nel suo circolo, lo “Sporting Club” di Milano 2, dove viene distribuito, come premio in particolari tornei, il suo libro “Le favolette di Ezechiele” che raccoglie alcune delle sue storie. Ezechiele ha conseguito un buon successo anche in campo internazionale ed ha pubblicato in inglese (americano) ben diciotto articoli su The Bridge World, la Bibbia del bridgista. Essendo l’unico italiano ad aver compiuto questa impresa ne è molto orgoglioso, ma la sua passione rimane sempre scrivere su Bridge d’Italia che ha accompagnato la sua esistenza fin da quando era ragazzo, anche nei lunghi periodi di astinenza dal nobile gioco per i suoi impegni di lavoro.

Potrebbero interessarti anche...

Leggi anche...

Close
Close