Gli Esperti RispondonoHomeIn Evidenza

Un’angolista tranquilla, ma…

Ciao Maurizio,
ti propongo un problema originale e non sono neppure sicuro che sia di tua competenza.
Non è un problema né di licita né di gioco, ma di angolista.
Nel corso di un torneo federale a coppie FIGB, una signora, non iscritta al circolo ma regolarmente tesserata FIGB, si presenta e angolizza a un tavolo senza comunque disturbare.
La giocatrice al tavolo chiede gentilmente a tale angolista di andarsene perché non gradisce. L’angolista si rifiuta e viene chiamato l’arbitro che chiede all’angolista di non angolizzare perché non gradita, ma lei decide di insistere e di stare lì.
L’arbitro ritiene di non avere alcuna autorità per intervenire se l’angolista non crea problemi dal punto di vista regolamentare.
Da consigliere di questa ASD non ho il problema di capire solo se è giusta la decisione dell’arbitro (io credo di sì) ma soprattutto di capire come funziona la cosa e che cosa possa essere fatto per risolvere uno strano problema di questo tipo. Cosa può fare il giocatore che non gradisce? (immagino che non possa abbandonare il torneo come ha minacciato). Può fare qualcosa l’ASD per risolvere questo problema? Non so esattamente cosa chiederti perché è una problematica piena di sfaccettature.
Ti ringrazio per la risposta o, se non di tua competenza, se saprai indirizzarmi a chi può fornirmi esauriente spiegazione in merito.
Ciao.
Arcangelo De Leo (DLL163, Bridge Varese)

Cıao Arcangelo,
l’argomento e’ dı mıa competenza.
Un gıocatore non ha alcun dırıtto dı rıfıutare un angolısta, a meno che lo stesso non sıa molesto. Devo anzı dıre, con rıferımento alla tua lettera, che l’arbıtro ha agito ımproprıamente quando ha chıesto alla sıgnora dı allontanarsi.
Tuttavıa, faı un’affermazıone sbaglıata quando dıcı che l’arbıtro non ha ıl potere dı allontanare un angolısta: ıl Codıce dı gara specıfıca ınfattı l’esatto contrarıo.
Cordıalı Salutı,
Maurızıo Dı Sacco

Argomenti

Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco (DSZ003, Bridge Villa Fabbriche) è Arbitro Capo di FIGB, WBF, EBL, CAC (Center American & Caribbean), CSB (Confederation Sudamericana De Bridge) e Direttore della Scuola Arbitrale di FIGB ed EBL. Anche membro del WBF Laws Committee, Maurizio è uno dei più autorevoli arbitri del mondo. Anche il suo palmares come giocatore è più che invidiabile: ha giocato ai massimi livelli fino al 2002, conquistando a livello nazionale un titolo italiano, un argento in eccellenza, diversi piazzamenti in Coppa Italia e numerosi primi posti in tornei naizonali. A livello internazionale ha raggiunto la finale di un Campionato Mondiale e di uno Europeo.

Potrebbero interessarti anche...

Close