CommentiHomeOpinioni

Storia di un viaggio di ritorno da Salso

Salso Palazzo Bye Art

Si sono appena conclusi i Campionati Assoluti a Coppie Miste 2013 ed è tempo di lasciare Salsomaggiore Terme. Cosa accade nel Bridgista? Lo dipinge ottimamente Cristina Belli. E se il pezzo vi sembra troppo personale e “social” avete l’occhio clinico: lo abbiamo “rubato” dalla sua bacheca Facebook.

Il ritorno da Salso è sempre una storia a sé, ma spesso identica… Quando si viene via ci si sente sollevati… Si pensa: “Finalmente! Basta con tutto questo bridge, queste mani da giocare e questi ritmi ultra frenetici…”
A volte ci si azzarda perfino a dire: “No! Per una settimana niente bridge! mi devo disintossicare! Mi è venuta la nausea! In macchina è vietato parlare di carte, semi e bridge!”

E così fino a riempirsi la testa di tutte queste intenzioni…

Poi si carica la macchina e si comincia il viaggio, con la sosta (obbligatoria) per comprare le bontà locali da riportare a casa e si abbandona la strada provinciale per entrare nell’autostrada…

Ma ecco che, piano piano, la macchina si ricomincia già a riempire di Picche, di Cuori, di Fiori, di come si licita e di come si gioca e senza accorgercene vediamo arrivarci incontro la nostra città, con tutte le sue luci notturne.
E già da un po’ si riparlava di gare, di Forfait e di progetti per le prossime competizioni…

Ora siamo proprio arrivati, via verso la casa del primo viaggiatore da scaricare… Si scende e ci salutiamo, ci ringraziamo, i viaggi con la giusta compagnia sono sempre molto piacevoli… E piano piano… Qualche idea comincia a cambiare nella testa… Siamo contenti per essere ritornati a casa ma un po’ malinconici per essere venuti via da quella splendida giostra chiamata Campionato.

Ci salutiamo, dicevo, con un “quando ci vediamo allora?”
“Giovedì, venerdì? Prossima settimana?”
…bé, domani (qualcuno recitava) è un altro giorno, ed a noi Bridgisti bastano poche ore di Non Bridge per farci ritornare la passione…

Piano piano le idee si chiariscono meglio e ci appare la realtà, la nuova, non quella che c’era quando abbiamo lasciato Salso… Quella del “Quasi, quasi…”
E così…
“Ciao, buona serata, ma sì, sì, certo che ci vediamo domani, al circolo, ovvio,  in fondo, mi è già tornata voglia di giocare…”
“Allora ciao, buonanotte… a domani al circolo… Ovvio!”

Argomenti

Cristina Belli

Cristina Belli (BLN342, Bridge Eur), di Roma, è appassionata di tutti i giochi, ma per primo viene il bridge. E' l'informatica e la grafica preferita dal suo circolo. Adora la musica, in particolare Blues e Jazz e ha una naturale simpatia per le persone che sorridono.
Close