CronacaHomeIn EvidenzaNazionale

Una mano a luci rosse

manolucirosse_articolo

I bambini, si sa, certi film non devono vederli. E così gli allievi, per i quali di solito scrivo, non dovrebbero vedere mani come questa che però mi pare divertente e quindi ve la racconto.

Semifinale di Coppa Italia. Incontro decisivo. Dobbiamo obbligatoriamente vincere e gli avversari, nel contesto di un match sostanzialmente senza errori, ci hanno appena chiamato e fatto uno slam in zona in maniera un po’ avventurosa.

Mancano poche mani e sono primo di mano in prima contro zona. Apro di 2Picche (sottoapertura tendenzialmente quinta con un minore a lato anche quarto) con

Picche QJ1082   Cuori Q10   Quadri 107   Fiori J964

e la dichiarazione prosegue con Contro alla mia sinistra, 3Fiori (passa o correggi) del mio partner Didi e 4Cuori a destra.

Attacco di PiccheQ e scende il morto:

Una cartina del mio e il dichiarante prende di A.
Gioca poi Cuori verso il morto e io metto la Q da Q10. Perché? Perché prevedo dal dichiarante almeno il CuoriJ sesto dopo una dichiarazione a salto senza AKQ e PiccheAK dopo il 3Fiori del mio. Conto quindi 6 cuori, AK ed un taglio a Picche, FioriA e spero di indurre il dichiarante a non battere subito CuoriA e CuoriK. E comunque quando si è disperati…

Infatti il dichiarante decide di non incassare anche il secondo onore di Atout e gioca piccola Quadri dal morto per una cartina del mio… e per il 9. Non credo ai miei occhi e prendo con il 10 per giocare Fiori: Q del morto, K del mio e… compare prima l’QuadriA su cui il dichiarante risponde seguito subito dal K su cui il dichiarante taglia tranquillamente di 9. Un down.

La mano completa:

Didi sta ancora ridendo, non certo alle spalle del dichiarante cui non si può credo poter imputare nulla, ma non ci era mai successo di fare in due giocate “strane” nella stessa mano. Strane si ma non certo assurde. Se il dichiarante fosse stato in possesso del Quadri10 la manche sarebbe stata imbattibile anche se avessi poi realizzato il Cuori10 quindi l’aver lisciato con QuadriA e QuadriK è stato sicuramente corretto.

Franco Caviezel

Il dr. Franco Caviezel (CVC003, C.lo del Bridge Venezia) è il medico federale. Specializzato in Neurologia, interessato soprattutto allo studio delle funzioni cerebrali superiori, appassionato di Psichiatria, è autore del libro "Bridge e cervello". Anche in campo bridgistico vanta un curriculum di tutto rispetto, avendo giocato per cinque volte nella Nazionale Italiana Senior, con la quale ha conquistato nel 2010 la medaglia di bronzo ai Campionati Europei di Ostenda.

Potrebbero interessarti anche...

Close