HomeL'Esperto Risponde

1SA con 6322: da Alertare?

Ho letto da qualche parte che in casi eccezionali l’apertura di un 1SA puo’ essere fatta con sesta in un minore (6322 ).
Senza entrare nel merito tecnico di tale licita, desidero sapere se la coppia che dovesse adottare simile licita debba Alertare oppure no. E quali dovrebbero essere le eventuali decisioni dell’Arbitro.
Grazie e saluti
Domenico Chiavolini (CHC077, Amici del Bridge Ri)

Caro Domenico,
Vale innanzitutto la pena di rimarcare che tutto è permesso quando l’apertura sia 1SA: non ci sono infatti limiti di sorta alla distribuzione che si può possedere, e questo sia nell’ambito degli accordi di coppia, sia nel caso di deviazioni estemporanee da quegli accordi.
Ciò premesso:
– Quando forza e distribuzione previste non rientrino nei parametri consueti (15-18 per la forza, e una distribuzione circa bilanciata), sono dovuti Alert e relativa spiegazione.
– Se l’apertura alla quale fa cenno è sistematica, ovvero qualora ogni 6322 “minore” di forza adeguata si apra di 1SA, allora l’apertura va certamente Alertata, e così è anche quando sia possibile identificare con precisione le condizioni alle quali questo avviene (per esempio, ogni volta che si è terzi di mano).
– Se, invece, si tratta di un’apertura da effettuarsi nelle condizione tecnico-tattiche del tutto usuali (una brutta sesta, o comunque per scelta del momento – ed i motivi possono essere molti), allora rientra in quella che potremo chiamare l’accezione comune dell’apertura di 1SA, e non deve essere Alertata.
– In quest’ultimo caso, qualora gli avversari facciano delle domande (del tipo: “potete aprire anche con distribuzione eterodosse?”), bisognerà fornire ogni dettaglio, specificando di quali siano le condizioni più comuni che, nello stile di coppia, portano più comunemente a quella (o quelle) scelta (e).
Cordiali Saluti,
Maurizio Di Sacco

Argomenti

Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco (DSZ003, Bridge Villa Fabbriche) è Arbitro Capo di FIGB, WBF, EBL, CAC (Center American & Caribbean), CSB (Confederation Sudamericana De Bridge) e Direttore della Scuola Arbitrale di FIGB ed EBL. Anche membro del WBF Laws Committee, Maurizio è uno dei più autorevoli arbitri del mondo. Anche il suo palmares come giocatore è più che invidiabile: ha giocato ai massimi livelli fino al 2002, conquistando a livello nazionale un titolo italiano, un argento in eccellenza, diversi piazzamenti in Coppa Italia e numerosi primi posti in tornei naizonali. A livello internazionale ha raggiunto la finale di un Campionato Mondiale e di uno Europeo.

Potrebbero interessarti anche...

Close