HomeTecnica

Diavolo d’uno scozzese (7)

scozzese_art

Il settimo episodio della saga di Luca Marietti “Diavolo di uno scozzese”, dedicato alla strepitosa letteratura tecnica dello scozzese Hugh Kelsey.

Contratto: 3SA, su cui Ovest attacca di [H]5.
Grazie, 4 prese sicure nel colore.
E ora pensate di avere la manche in tasca? O no?

Quattro Cuori, l’[C]A e, salvo tragedie, Quadri sufficienti anche dovendo pagarne una.
Ma se quell’una la paghiamo ad Est potremmo andare nei guai a Picche.
Fateci caso, se l’avversario in questione è partito con per esempio AJ6 o K103 o via così e intavola l’onore intermedio finiremo per cedere quattro prese a Picche oltre alla Quadri.
Se invece l’eventuale presa spetta ad Ovest non c’è figura in cui possiamo pagare più di tre prese.
Onde per cui, come direbbero i letterati, si tratta di effettuare un saggio colpo in bianco verso la nostra sinistra, e per far ciò dobbiamo rinunciare alla chimera della Cuori.
Prendiamo l’attacco al morto, per muovere Quadri; sulla piccola superiamo di 8.
Perderemo solo con Fante e 10 quarti a destra e le Picche sfavorevoli, caso in cui eravamo comunque spacciati.

Argomenti

Luca Marietti

Luca Marietti (MRC020, A.B.A./T.C.A. Milano) gioca a Bridge da trent'anni e da subito si è appassionato anche all'aspetto giornalistico. E' stato prima collaboratore, poi redattore del Bollettino Milano Bridge, distribuito nei circoli del capoluogo lombardo. Dalla fine degli anni '80 gli articoli di Luca sono stati pubblicati regolarmente sulla rivista federale Bridge D'Italia. La sua profonda passione, il suo talento con la penna e il suo squisito umorismo hanno spinto Luca a scrivere tre libri di Bridge a scopo benefico: "La Bridgiade", "Buonbridge" e "La storia del Bridge", quest'ultimo pubblicato anche dalla Federazione. Quando il lavoro glielo permette si dedica anche all'insegnamento del nostro sport. Nel suo palmares vanta due Campionati Italiani e una manciata di Tornei Nazionali.

Potrebbero interessarti anche...

Leggi anche...

Close
Close