CronacaEsteraHome

Polish Premier League: Ruch AZS Pwr ci crede fino in fondo e ce la fa

Polish Premier League 2014

La Premier League Polacca 2014 si è conclusa con la vittoria della squadra Ruch AZS Pwr di Cezary BalickiPiotr GawryśStanisław Gołębiowski (capitano), Michał KlukowskiWłodzimierz Starkowski e Adam Żmudziński.

La formazione ha avuto la meglio in finale sulla squadra rivale Konkret Chełmno di Mariusz Arutiunianc, Jacek Gackowski, Krzysztof Jassem, Jacek Kalita, Marcin Mazurkiewicz (capitano), Michał Nowosadzki, Jarosław Śmieszek, Adam Wujków.

L’incontro decisivo, 6 set da 12 board con carry over, si è concluso con il risultato di 237 a 176,6.

Terzo gradino del podio per Bridge24, la formazione in cui hanno giocato anche due stelle italiane, Norberto Bocchi e Giorgio Duboin, con Krzysztof Buras, Michał Kwiecień, Grzegorz Narkiewicz (capitano), Jacek Pszczoła come compagni di squadra.

Per i vincitori il match più difficile è stata la semifinale. Le cose, infatti, si erano messe male per Ruch AZS Pwr, che a 12 board dalla fine dell’incontro era in svantaggio di 48 IMP. Nell’ultimo set di mani la squadra è però riuscita a mettere a segno uno storico recupero: ha colmato il divario di 48 IMP e ne ha aggiunti altri 14, a colpi di swing.

Ecco due board dall’ultimo set. Queste mani, da sole, hanno spostato in totale 33 IMP. La descrizione che segue è tratta dal sito csbnews.org.

Board 17:

Nord ha aperto di 1Fiori (mano Forte o monocolore di Fiori) e Sud ha mostrato il suo seme di Cuori. Starkowski ha dichiarato le Picche, descrivendo quindi una mano forte. Dopo il 2Fiori, N/S hanno cominciato a dichiarare le proprie carte chiave e hanno raggiunto il grande Slam.

Pepsi ha attaccato con la QuadriQ. Il dichiarante ha preso con l’QuadriA e ha giocato il FioriK. Dopo aver avuto conferma che le atout non erano 4-0, ha iniziato a giocare le Cuori: CuoriQ mangiata dall’Asso, Cuori taglio.
Fiori per il FioriJ, Cuori taglio. Picche per l’PiccheA, Cuori tagliata con la FioriQ, mentre l’avversario abbandonava la sua ultima Cuori, il CuoriK.

Il dichiarante a questo punto ha ultimato l’opera tagliando una Picche e incassando l’FioriA, per poi reclamare il contratto. Anche all’altro tavolo N/S hanno raggiunto il grande Slam, ma Bocchi, dopo aver preso l’attacco Cuori con l’Asso, ha giocato due giri di atout, e così non ha potuto mantenere il contratto. 16 IMP per la squadra che tentava il recupero.

Board 22

Trovato il fit e confermata la presenza di tutte le carte chiave, E/O hanno raggiunto il grande Slam a Cuori.
Bocchi ha attaccato in atout, il dichiarante ha preso, ha giocato un altro giro di atout e, quando ha visto che entrambi i giocatori rispondevano, ha incassato il QuadriA e tagliato una Quadri. E’ poi tornato in mano con una piccola Picche, ha battuto l’ultima atout e reclamato 13 prese.
All’altro tavolo un’incomprensione licitativa fra Kwiecien e Pszczola ha fermato E/O a 4SA… Così la mano ha fruttato altri 17 IMP ai futuri vincitori.

Argomenti

Redazione

Bridge D'Italia è la rivista ufficiale della Federazione Italiana Gioco Bridge
Close