CampionatiCampionati all'EsteroEuropean Youth Pairs ChampionshipsEuropean Youth Pairs Championships 2014HomeNews

European Youth Pairs Championships 2014 (2)

European Youth Pairs Championships 2014

RisultatiArticoliNazionaleIncontri su BBOFoto

European Youth Pairs Championships 2014 - Burghausen

Un cielo plumbeo e gravido di pioggia, elargita a più riprese e con generosità, ha fatto da corollario all’apertura dei giochi, qui nell’Alta Baviera, in uno scenario per il resto molto grazioso e suggestivo, ricco com’è di verde, e di profumo storico.
Oltre alle attrattive turistiche più prettamente locali – qui c’è il più lungo castello d’Europa, antichissimo (fondato circa 1000 anni fa) e molto ben conservato – la zona è famosa anche per altri motivi: a soli 13 chilometri, oltre il confine austriaco, c’è Braunau am Inn, paese tristemente noto per aver dato i natali ad Adolf Hitler; sul lato tedesco, invece, a 21 chilometri di distanza, si trova Marktl am Inn, luogo natio di Josef Ratzinger, ovvero Benedetto XVI.
Mi si perdoneranno le digressioni storiche e turistiche, ma, d’altro canto, nel caso di un Campionato a coppie la cronaca è necessariamente scarna. Veniamo alla stessa.

Si è cominciato col Mixed Pairs, il quale ha visto schierarsi ai nastri di partenza 52 coppie, una in più del record precedente, stabilito due anni fa a Veijle in occasione della prima edizione di questa specialità.
Noi abbiamo portato qui tre formazioni, nell’ambito di una pattuglia peraltro nutritissima, che vedrà partecipare alle altre competizioni – Juniors, Youngsters e Girls – un numero davvero molto alto di ragazzi italiani.

Dei tre sodalizi, il più atteso era quello composto da Margherita Chavarria ed Alessandro Gandoglia, ed i due, al momento, non stanno deludendo. Hanno costantemente navigato intorno al decimo posto, e, molto appropriatamente, hanno terminato la giornata proprio decimi, con il 58,25%. La percentuale è di quelle tali da assicurare, di solito, una posizione ben più elevata, ma certo che il campo di gara è molto eterogeneo.

Per lungo tempo sono andati benissimo anche Caterina De Lutio e Federico Fagotto, salvo calare repentinamente nel finale, attestandosi sotto media, 33esimi con 48,53%. Infine, Elisa Sartori e Gianluca Tasinato sono 42esimi, posizione occupata, all’incirca, dall’inizio. I due hanno al momento il 46,10%.

Conducono due dei favoriti, gli israeliani Adi Asulin e Moshiko Meyouhas, al ritmo del 63,68%, seguiti dai cechi Vojtik-Lapcikova e dagli inglesi O’Connor e Paske.

Ieri si sono giocate 52 smazzate, mentre oggi se ne disputeranno 50, così da completare il Barometer Howell previsto (tutti contro tutti).

Argomenti

Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco (DSZ003, Bridge Villa Fabbriche) è Arbitro Capo di FIGB, WBF, EBL, CAC (Center American & Caribbean), CSB (Confederation Sudamericana De Bridge) e Direttore della Scuola Arbitrale di FIGB ed EBL. Anche membro del WBF Laws Committee, Maurizio è uno dei più autorevoli arbitri del mondo. Anche il suo palmares come giocatore è più che invidiabile: ha giocato ai massimi livelli fino al 2002, conquistando a livello nazionale un titolo italiano, un argento in eccellenza, diversi piazzamenti in Coppa Italia e numerosi primi posti in tornei naizonali. A livello internazionale ha raggiunto la finale di un Campionato Mondiale e di uno Europeo.

Potrebbero interessarti anche...

Close