Home

La finale delle World Bridge Series sarà trasmessa su OurGame

Le World Bridge Series sono una manifestazione di Bridge organizzata dalla World Bridge Federation (WBF). Durano due settimane e comprendono diversi campionati ed eventi accessori, fra cui i Campionati mondali a Coppie Open, Femminili, Senior e Miste e a Squadre Open, Femminili e Senior. Quest’anno si svolgeranno a Sanya, in Cina, dal 10 al 25 ottobre.

Jan Martel, dell’USBF (United States Bridge Federation), ha rivelato oggi  che la World Bridge Federation ha ceduto i diritti di trasmissione delle fasi finali delle World Bridge Series 2014 alla compagnia cinese OurGame, che gestisce una piattaforma alternativa a Bridge Base Online (BBO), molto più nota e diffusa, almeno in Occidente.

Fino ad ora, le diverse fasi degli eventi organizzati dalla World Bridge Federation erano state trasmesse tramite BBO. La piattaforma, di proprietà del canadese residente negli Stati Uniti Fred Gitelman, con anche Bill Gates come socio della compagnia, è estremamente diffusa negli Stati Uniti, in Europa, Africa ed Australia, e largamente utilizzata anche in Asia. Oltre al gioco online, consente agli utenti di vedere gratuitamente la diretta (vugraph) dei Campionati attraverso computer o dispositivi mobili.
Negli ultimi anni, durante gli eventi della World Bridge Federation, alla trasmissione su BBO era stata affiancata, in parallelo e in modo ridotto, quella su OurGame, che comprende anche altri giochi.

Una significativa differenza per l’organizzazione è che Bridge Base Online mette a disposizione solo la piattaforma, rimandando alle Federazioni, che sfruttano gratuitamente il servizio, gli oneri legati ai costi degli operatori (i tastieristi che siedono a bordo tavolo e riportano online le mosse dei giocatori) e delle loro spese di viaggio, vitto e alloggio, mentre OurGame, che sta cercando di inserirsi nel mercato, provvede interamente ai costi e, con questa ultima azione, ha addirittura acquistato l’esclusiva.

Va precisato che, una volta ricevuta la proposta di OurGame, la WBF ha chiesto a Bridge Base Online di fare a sua volta un’offerta. Ma Gitelman ha risposto che non avrebbe cercato di acquistare l’esclusiva, perché nella filosofia di BBO il vugraph è e rimarrà per sempre un servizio gratuito per gli utenti. Tuttavia, ha proposto di cedere l’esclusiva degli spazi pubblicitari della piattaforma alla World Bridge Federation durante la trasmissione degli eventi mondiali.

Questo evidentemente non è stato sufficiente, perché OurGames ha invece proposto una cifra cospicua (di cui, almeno al momento, non si conosce la portata), pur di tagliar fuori la concorrente.

Di che concorrenza si tratta?
La WBF ha assicurato che agli utenti saranno garantiti gli stessi privilegi di cui beneficiavano utilizzando BBO: accesso tramite browser web (quindi senza necessità di scaricare e installare alcun software aggiuntivo), possibilità di assistere all’evento senza registrarsi alla piattaforma, commento in inglese.

Pertanto, se tutto rimarrà gratuito, l’affare per la compagnia cinese non consisterebbe in un guadagno diretto derivante da una trasmissione del tipo “pay per view”, ma indiretto, attraverso l’aumento di contatti e accessi al sito.
Cosa comporti questo in termini economici forse lo potrebbe dire solo Fred Gitelman, che ha egregiamente gestito il suo business mantenendo servizi eccellenti gratuiti e affiancandoli ad altri, facoltativi, a pagamento. Un impero basato sulla filosofia “win/win”, ovvero favorevole sia alla compagnia che agli utenti.

Il pendolo del Bridge, negli ultimi anni, si è spostato sempre più verso l’Oriente, dal momento che la maggiore concentrazione di risorse permette di reclutare sponsor importanti nella zona. La prova è che l’Asia viene scelta, sempre più di frequente, come sede delle più importanti manifestazioni.

Come detto, nel Consiglio di Amministrazione di BBO siede anche Bill Gates, che non è certo nuovo alle lotte contro la concorrenza. Il Bridge potrebbe quindi trovarsi presto al centro di una sfida stile Microsoft / Apple?

Francesca Canali

Francesca Canali da alcuni anni è responsabile della trasmissione Vugraph durante i Campionati. Da Gennaio 2013 collabora con la sala stampa della FIGB.

Potrebbero interessarti anche...

Leggi anche...

Close
Close