Gli Esperti RispondonoHome

Spiegare le licite basandosi sul numero di perdenti

Caro Maurizio,
al simultaneo per la gioventù di mercoledì 20, il mio avversario di sinistra apre di 1Cuori, Contro del mio e 3Cuori a destra, spiegato come appoggio (chiaro) con otto perdenti (meno chiaro). È corretto esprimersi in questi termini? Io ho immaginato fosse debole ma un principiante probabilmente non avrebbe ben chiara la situazione. Tu cosa ne pensi?
Grazie
Claudio Pellizzari

Ciao Claudio,
ne penso che, come del resto ho scritto molte altre volte, nessuna licita possa essere spiegata in termini di perdenti.
Questo principalmente per il motivo che non esiste alcun modo universale di contarle, mentre termini di accezione comune sono “invitante”, “debole”, “barrage”, “forzante” e così via. Senza parlare, naturalmente, di una semplice descrizione a base di punti, la quale, sebbene non del tutto efficace – i punti non sono tutti uguali, e comunque valutazioni personali possono comportare variazioni rilevanti – è certo alla portata di tutti.
Cari Saluti,
Maurizio Di Sacco

contatti

Argomenti

Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco (DSZ003, Bridge Villa Fabbriche) è Arbitro Capo di FIGB, WBF, EBL, CAC (Center American & Caribbean), CSB (Confederation Sudamericana De Bridge) e Direttore della Scuola Arbitrale di FIGB ed EBL. Anche membro del WBF Laws Committee, Maurizio è uno dei più autorevoli arbitri del mondo. Anche il suo palmares come giocatore è più che invidiabile: ha giocato ai massimi livelli fino al 2002, conquistando a livello nazionale un titolo italiano, un argento in eccellenza, diversi piazzamenti in Coppa Italia e numerosi primi posti in tornei naizonali. A livello internazionale ha raggiunto la finale di un Campionato Mondiale e di uno Europeo.

Potrebbero interessarti anche...

Close