Gli Esperti RispondonoHome

La licita avversaria ci ha mandati fuori strada. Abbiamo diritto a un risarcimento?

Ciao Maurizio.
La settimana scorsa si è presentata la mano che allego:



Est ha dichiarato 3Picche pensando che 3Cuori fosse un barrage con pochi punti e sette carte di Cuori. Risultato: 800 per N/S.
Domande:
– Nord può intervenire dichiarando 3Cuori con 13 punti onori, singolo di Picche e Asso/Dama di Cuori quinto?
– il compagno avrebbe dovuto Alertare?
Ti ringrazio anticipatamente per la risposta.
Paolo

Ciao Paolo,
la Tua domanda richiede di essere divisa in tre.
Prima di tutto, ci dobbiamo infatti interessare della liceità, o meno, della licita di 3Cuori (punto da dividersi ulteriormente in due, distinte parti), e poi di quanto inerente alla modifica, o meno, del risultato conseguito al tavolo.
Per quanto attinente alla prima parte, il primo problema non è la legalità della licita, quanto il fatto che non sia stata Alertata.
Si tratta infatti di un intervento totalmente al di fuori degli schemi, e come tale, qualora facente parte di uno specifico accordo di coppia, senza dubbio soggetto ad Alert. Tuttavia, qualora invece di un accordo non si trattasse, bisogna preoccuparsi della possibilità che si trattasse di una psichica. Perché, così fosse, è necessario che si trattasse di un’azione deliberatamente volta ad ingannare gli avversari, e non il marchiano errore che sembra. Per poter rispondere, è necessario, per l’Arbitro, interrogarsi sulla personalità del protagonista, ovvero se si trattava di giocatore poco esperto, oppure di altro genere. Nel primo caso non poteva che trattarsi che di un errore, mentre era quasi certamente una psichica nel secondo.
Se di psichica si trattava, allora il problema è facilmente risolto: poiché senza di essa 3Picche non sarebbe mai uscito fuori, per errore che fosse (il fatto è irrilevante), il risultato andava allora modificato (a peso, in 40/60), e la coppia N/S penalizzata del 10% del top.
Se invece psichica non era, ma azione estemporanea, allora niente era dovuto.
Se, infine, si trattava di un accordo di coppia non svelato, allora l’Arbitro si doveva chiedere cosa sarebbe successo senza l’infrazione, ovvero qualora 3Cuori fosse stato Alertato.
Ebbene, per poter ottenere la modifica del risultato, la coppia E/O doveva dimostrare di avere accordi diversi su una licita in barrage, e su una, invece, di diversa natura. Senza sapere niente di preciso, in merito, posso però affermare che questo è improbabile, e che quindi, quasi certamente, il risultato non avrebbe dovuto essere allora cambiato.
Cordiali Saluti,
Maurizio Di Sacco

contatti

Argomenti

Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco (DSZ003, Bridge Villa Fabbriche) è Arbitro Capo di FIGB, WBF, EBL, CAC (Center American & Caribbean), CSB (Confederation Sudamericana De Bridge) e Direttore della Scuola Arbitrale di FIGB ed EBL. Anche membro del WBF Laws Committee, Maurizio è uno dei più autorevoli arbitri del mondo. Anche il suo palmares come giocatore è più che invidiabile: ha giocato ai massimi livelli fino al 2002, conquistando a livello nazionale un titolo italiano, un argento in eccellenza, diversi piazzamenti in Coppa Italia e numerosi primi posti in tornei naizonali. A livello internazionale ha raggiunto la finale di un Campionato Mondiale e di uno Europeo.

Potrebbero interessarti anche...

Close