CampionatiCampionati all'EsteroCronacaEsteraEuropean Champions' CupEuropean Champions' Cup 2014Home

European Champions’ Cup (3)

European Champions' Cup 2014

Come atteso, la prima giornata della Champions’ Cup milanese ha visto una bella lotta tra le dodici squadre impegnate, lotta che ha visto per emergere al comando la nostra ALLEGRA.
La formazione torinese – alla quale bisogna aggiungere Alejandro Bianchedi rispetto alla formazione pre registrata – ha avuto un percorso quasi netto, perdendo, dei sei incontri di ieri, solo quello contro i danesi di SCHALTZ, nell’ambito di un punteggio bassissimo (2 a 7).
Discorso purtroppo opposto quello dell’altra nostra rappresentativa, quella di PESCARA, la quale si trova all’altro capo della classifica.
I nostri hanno in realtà inanellato due vittorie e quattro sconfitte, ma purtroppo, due di queste ultime sono avvenute con punteggi pesantissimi (a “0” contro SCHALTZ: i danesi sono stati la nostra nemesi).
Al di là del nostro territorio, sorprende la mediocrissima prestazione di MONACO, la quale, dopo l’inopinata eliminazione dell’anno scorso già in fase di qualificazione, sembra voler ripetere l’esperienza, dimostrando così una forte idiosincrasia per questo evento.
Al riguardo, si può certo dire che qui le squadre sono tutte forti, e dunque non può funzionare lo strattagemma messo in piedi durante altri campionati, ovvero schierare il capitano negli incontri più abbordabili. Tuttavia, se si guarda ai risultati di MONACO negli USA, dove Pierre Zimmermann deve giocare sempre e comunque almeno metà delle mani, il ragionamento non torna più.
Per ambire al titolo si deve entrare nelle prime quattro, e MONACO dista ben 15,6 VP dall’obbiettivo, ma i campionissimi di cui dispone sono certo in grado di rimediare.
Qualificate al momento sono le formazioni tedesca (BAMBERGER REITER), danese (SCHA BAMBERGER REITER LTZ) e polacca (RUCH SA WROCLAW). Quest’ultima con un margine già importante di oltre 10 VP sulla quinta, ZALESKI (FRA).

Rank Team VPs
1 G.S. ALLEGRA ITA 78.64
2 BAMBERGER REITER GER 78.41
3 SCHALTZ DEN 71.51
4 RUCH SA WROCLAW POL 68.76
5 ZALESKI FRA 57.92
6 HEIMDAL BK NOR 57.29
7 BAREKET ISR 55.20
8 TITAN BUL 54.69
9 MONACO FMB 53.16
10 ALLFREY ENG 52.76
11 BK LAVEC SMILE SWE 51.05
12
ASD PESCARA BRIDGE ITA 40.61
Argomenti

Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco (DSZ003, Bridge Villa Fabbriche) è Arbitro Capo di FIGB, WBF, EBL, CAC (Center American & Caribbean), CSB (Confederation Sudamericana De Bridge) e Direttore della Scuola Arbitrale di FIGB ed EBL. Anche membro del WBF Laws Committee, Maurizio è uno dei più autorevoli arbitri del mondo. Anche il suo palmares come giocatore è più che invidiabile: ha giocato ai massimi livelli fino al 2002, conquistando a livello nazionale un titolo italiano, un argento in eccellenza, diversi piazzamenti in Coppa Italia e numerosi primi posti in tornei naizonali. A livello internazionale ha raggiunto la finale di un Campionato Mondiale e di uno Europeo.

Potrebbero interessarti anche...

Close