Breaking NewsCampionato Societario 2016CronacaHomeNazionale

Societario a Squadre 2016: la terza giornata

Campionato di Società Sportive 2016Sabato 20 Febbraio si sono disputati gli incontri della terza e ultima giornata della fase di regular season del Campionato Societario a Squadre di Prima, Seconda e Terza Serie. Siamo quindi in grado di individuare per tutti i gironi quali Associazioni continueranno ad affrontarsi per il titolo di Campione d’Italia, per quali rappresentative il Campionato si interrompe qui, quali Associazioni sono state retrocesse e quali invece lotteranno per mantenere la serie o per essere promosse. Andiamo in particolare a vedere l’epilogo della fase locale nei gironi di Prima Serie Open e Femminile, rimandando all’apposita sezione per i risultati di tutti gli altri incontri.

Serie Open

Girone 1
La svolta non era probabile e non si è verificata. La terza giornata ha spalancato le porte dei playoff a Reggio Emilia e Idea Bridge Torino, le due Associazioni che erano già matematicamente salve e che sabato hanno pareggiato.
Più teso l’appuntamento fra Padova e Breno; i veneti avrebbero avuto bisogno di una vittoria importante per salvarsi e condannare alla retrocessione la rivale. Breno però aveva ben altri programmi e a Padova ha vinto 6-2; ha concluso il fine settimana sugli schermi internazionali, inviando una sua appendice a Mosca per la Slava Cup.
Epilogo: Bridge Reggio Emilia e Idea Bridge Torino accedono alla finale nazionale; Bridge Breno mantiene la prima serie; Padova Bridge retrocede in seconda serie.

Girone 2
Il Societario 2016 bacia ancora una volta Pisa e i suoi tifosi. Dopo il ripescaggio, a inizio Campionato, dell’Associazione Bridge Pisa, rimasta in extremis in prima serie, nella terza e ultima giornata il club toscano è riuscito ad avere la meglio su Bridge Bologna per 7-1, scavalcando la leader del raggruppamento e conquistando da prima del girone l’accesso ai playoff. Situazione non altrettanto positiva per Pescara Bridge e Br. Modena Circolo Perroux: di fatto, con questo risultato, le due si contendevano nell’incontro parallelo la salvezza. Il match è finito in pareggio, e per un solo punto classifica la retrocessione è toccata alla neopromossa Modena. Pericolo scongiurato per Pescara, ma non la delusione: la compatta squadra abruzzese non mancava i playoff da tre anni.
Epilogo: Ass. Bridge Pisa e Bridge Bologna accedono alla finale nazionale; Pescara Bridge mantiene la prima serie; Br. Modena “C.lo Perroux” retrocede in seconda serie.

Girone 3
Ancora un punteggio pieno per Circolo del Bridge Firenze! Già matematicamente salva e qualificata per la fase finale, ma non sazia, ha trovato la motivazione per dare ancora una volta il meglio e lasciare per la terza giornata consecutiva a zero l’avversaria, in questo caso Bridge Viterbo. Complimenti a Monica Buratti, Niccolò Fossi, Carlo Mariani, Maurizio Michelini, Luciano Papini e Peter Pauncz, i sei irrefrenabili che hanno rappresentato il Circolo del Bridge Firenze nelle tre giornate.
Grazie alla vittoria di Firenze, la campionessa in carica, Bridge Villa Fabbriche, può tirare un sospiro di sollievo. Compiuto il suo dovere di vincere su Empoli Bridge (6-2) ha conquistato salvezza ed accesso ai playoff. Giornata da dimenticare per Viterbo, che ha trovato la congiunzione che la condanna alla riga rossa.
Epilogo: Circolo del Bridge Firenze e Bridge Villa Fabbriche accedono alla finale nazionale; Empoli Bridge mantiene la prima serie; Bridge Viterbo retrocede in seconda serie.

Girone 4
A chi toccasse retrocedere era già noto, ma la lotta per la qualificazione era più che aperta e riguardava, dopo il colpo di scena di tre settimane fa, anche la favorita Angelini. L’Associazione Tennis Roma, ormai senza possibilità di tamponare l’emorragia, ha incontrato Bridge Club Petrarca, motivatissima sulla scia della seconda giornata, e in grado di recuperare altri 8 punti e una serena qualificazione. In questo scenario, Angelini aveva bisogno di segnare almeno 7 punti contro C. Bridge N. Ditto RC per accedere ai playoff. Con l’ombra di tale minaccia, la squadra romana ha recuperato immediatamente il ruolo di dominatrice e schierando anche, questa volta, Lauria-Versace al tavolo per l’intera giornata, si è assicurata un punteggio pieno e il biglietto per Salsomaggiore.
Epilogo: Bridge Club Petrarca e la S.S.D. Angelini Bridge S.R.L. accedono alla finale nazionale; C. Bridge N. Ditto RC mantiene la prima serie; ASD Tennis Roma retrocede in seconda serie.

Serie Femminile

Girone 1
Il derby della Mole fra TOP ONE e Idea Bridge Torino si è risolto per 5-3 a favore delle ragazze di Nardullo. Con TOP ONE matematicamente ai play-off, e Idea Bridge Torino altrettanto matematicamente retrocessa, C.lo Bridge Resegone ha cercato di strappare la qualificazione a Bridge Varese, ma per un solo punto classifica non è riuscita a sfondare. L’esito dell’incontro, 6-2 per Resegone, ha portato quest’ultima a 12, ma la rivale a 13.
Epilogo: TOP ONE e Bridge Varese accedono alla finale nazionale; C.lo Bridge Resegone mantiene la prima serie; Idea Bridge Torino retrocede in seconda serie.

Girone 2
L’incontro fra le leader del girone, Bridge Reggio Emilia e Bridge Bologna, è finito 7-1 per Reggio Emilia, già detentrice dello scudetto. Un’ottima occasione per La Spezia, che con questo risultato oltre alla salvezza avrebbe avuto un’occasione di qualificarsi. Solo sulla carta, però, perché l’incontro con Mincio Bridge Mantova, determinata a difendere il suo ruolo in prima serie, non era semplice. Il bilancio finale, 5-3 per Mantova, ha preservato l’accesso di Bologna ai playoff.
Epilogo: Bridge Reggio Emilia e Bridge Bologna accedono alla finale nazionale; Spezia Bridge mantiene la prima serie; Mincio Bridge Mantova retrocede in seconda serie.

Girone 3
A parimerito dopo la seconda giornata, Nuovo Bridge Insieme e Tennis Club Parioli si sono incontrate sabato. Nel frattempo, Aurelia Bridge Club con un punteggio pieno contro Circolo della Vela condannava quest’ultima alla retrocessione. Il testa a testa fra le Associazioni romane si è risolto a favore di Tennis Club Parioli, per 6-2.
Epilogo: Aurelia Bridge Club e Tennis Club Parioli ASD accedono alla finale nazionale; Nuovo Bridge Insieme mantiene la prima serie; Circolo della Vela retrocede in seconda serie.

Girone 4
Mondello Bridge ASD ha vinto anche il terzo incontro, con Bridge Catania (6-2), confermandosi prima del girone. Ottenendo un punteggio pieno contro C. Bridge N. Ditto RC, Bridge Ragusa si è assicurata la qualificazione. Edizione da dimenticare per Bridge Catania, che per la prima volta da quando esiste il Societario ha mancato l’accesso ai playoff.
Epilogo: Mondello Bridge ASD e Bridge Ragusa accedono alla finale nazionale; Bridge Catania mantiene la prima serie; C. Bridge N. Ditto RC retrocede in seconda serie.

Francesca Canali

Argomenti

Francesca Canali

Francesca Canali da alcuni anni è responsabile della trasmissione Vugraph durante i Campionati. Da Gennaio 2013 collabora con la sala stampa della FIGB.

Potrebbero interessarti anche...

Close