CronacaEsteraFederbridgeHome

National Americano a Kansas City (2)

[et_pb_section admin_label=”section” transparent_background=”off” allow_player_pause=”off” inner_shadow=”off” parallax=”off” parallax_method=”off” custom_padding=”0px||0px|” padding_mobile=”off” make_fullwidth=”off” use_custom_width=”off” width_unit=”on” make_equal=”off” use_custom_gutter=”off”][et_pb_row admin_label=”row” make_fullwidth=”on” use_custom_width=”off” width_unit=”on” use_custom_gutter=”on” padding_mobile=”off” background_color=”#17916c” allow_player_pause=”off” parallax=”on” parallax_method=”on” make_equal=”off” column_padding_mobile=”on” gutter_width=”1″ parallax_1=”off” parallax_method_1=”off” padding_top_1=”0px” padding_bottom_1=”0px” custom_css_main_element=”box-shadow: 1px 1px 15px #000;” custom_padding=”||10px|” custom_margin=”||0px|” background_image=”http://www.bridgeditalia.it/wp-content/uploads/2016/10/suits-back6.jpg”][et_pb_column type=”4_4″][et_pb_text admin_label=”Testo” background_layout=”dark” text_orientation=”center” use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid” custom_css_main_element=”text-shadow: 1px 1px 3px #000;” text_font=”|on|||” text_font_size=”20″ custom_margin=”0px||0px|” custom_padding=”0px||4px|”]

Bridge, lo Sport della Mente

[/et_pb_text][et_pb_button admin_label=”Pulsante” button_url=”http://www.federbridge.it” url_new_window=”on” button_text=”Scopri di più” button_alignment=”center” background_layout=”dark” custom_button=”on” button_text_color=”#ffffff” button_border_color=”#ffffff” button_letter_spacing=”0″ button_font=”|on|||” button_use_icon=”on” button_icon=”%%257%%” button_icon_color=”#ffffff” button_icon_placement=”right” button_on_hover=”on” button_border_color_hover=”#ffffff” button_letter_spacing_hover=”0″] [/et_pb_button][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section admin_label=”Sezione” fullwidth=”off” specialty=”on” transparent_background=”off” allow_player_pause=”off” inner_shadow=”off” parallax=”off” parallax_method=”off” custom_padding=”0px|||” padding_mobile=”off” make_fullwidth=”on” use_custom_width=”off” width_unit=”on” make_equal=”off” use_custom_gutter=”on” gutter_width=”2″ parallax_1=”off” parallax_method_1=”off” parallax_2=”off” parallax_method_2=”off”][et_pb_column type=”3_4″ specialty_columns=”3″][et_pb_row_inner admin_label=”Riga” padding_mobile=”off” use_custom_gutter=”off” column_padding_mobile=”on” make_equal=”off” parallax_1=”off” parallax_method_1=”off”][et_pb_column_inner type=”4_4″ saved_specialty_column_type=”3_4″][et_pb_image admin_label=”Immagine” src=”http://www.bridgeditalia.it/wp-content/uploads/2017/03/KCity2.jpg” show_in_lightbox=”off” url_new_window=”off” use_overlay=”off” animation=”bottom” sticky=”off” align=”left” force_fullwidth=”on” always_center_on_mobile=”on” use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid” max_width=”100%”] [/et_pb_image][et_pb_post_title admin_label=”Titolo del Post” title=”on” meta=”on” author=”on” date=”on” categories=”off” comments=”on” featured_image=”off” featured_placement=”background” parallax_effect=”on” parallax_method=”off” text_orientation=”center” text_color=”dark” text_background=”off” text_bg_color=”rgba(255,255,255,0.8)” module_bg_color=”rgba(255,255,255,0)” title_all_caps=”on” use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid” title_font=”|on|||” title_text_color=”#124074″ meta_font=”|on|||” meta_text_color=”#124074″ title_font_size=”28px” custom_css_main_element=”text-shadow: 2px 2px 0px #fff;”] [/et_pb_post_title][et_pb_code admin_label=”Tags” custom_css_main_element=”font-weight: bold;||padding-top: 10px;||padding-bottom: 10px;||border-top: solid 1px #124074;||border-bottom: solid 1px #124074;||text-shadow: 1px 1px 0px #fff;”][tags][/et_pb_code][et_pb_code admin_label=”Social” custom_css_main_element=”vertical-align: middle;”][wpsr_facebook] [wpsr_retweet] Stampa[/et_pb_code][et_pb_text admin_label=”Testo” background_layout=”light” text_orientation=”justified” use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid”]

Dov’è Kansas City? Forse non ci crederete ma c’è chi lo ha scoperto solo ieri, dopo essere già arrivato a destinazione.
Un discorso, origliato al distributore del caffè, è andato più o meno così:
“Pensavo facesse più freddo in Kansas…”
“Difficile dirlo, qui dal Missouri!” 

In effetti esistono due città chiamate Kansas. Il National Americano di Primavera 2017 è ambientato nella Kansas City che si trova oltre il confine del Kansas, per l’appunto in Missouri. La seconda Kansas si trova invece nello stato del Kansas.
I due comuni contribuiscono comunque a formare un’unica area metropolitana. Omonimia? A dire il vero una piccola differenza esiste. Gli esperti di toponomastica hanno infatti deciso di risolvere la questione così: alla città del Missouri hanno lasciato il nome di Kansas City, mentre l’altra è rimasta solo Kansas. Soluzione brillante e definitiva? Se nel Missouri c’è qualcuno che beve il caffè pensando di essere in Kansas, non è escluso che in Kansas qualcun altro stia vagando alla ricerca dei tavoli da Bridge.

Gli eventuali dispersi avrebbero mancato il torneo a coppie Baldwin, che afferisce alla categoria dei NAP. I NAP (North American Pairs – tornei a coppie del Nord America) sono una serie di campionati della durata di due giorni che si disputano durante il National Americano di Primavera. La partecipazione è riservata alle coppie che si sono qualificate attraverso fasi locali, regionali e distrettuali.

Il campionato è diviso in tre campi di gara:

  • Flight A: aperto a tutti i giocatori; è questo torneo a prendere ufficialmente il nome di Baldwin North American Pairs, in onore del Colonnello Russell J. Baldwin (1889-1969). L’ufficiale dell’Esercito degli Stati Uniti, esperto di procedure arbitrali, tesoriere dell’ACBL (American Contract Bridge League) di cui è stato nominato membro onorario dell’anno nel 1943, è stato il principale autore del regolamento del Bridge duplicato pubblicato nel 1935. Dopo aver prestato servizio nella Seconda Guerra Mondiale, Baldwin è stato business manager dell’ACBL dal 1946 al 1951 dovendo poi lasciare l’incarico quando è scoppiata la Guerra di Corea ed è stato richiamato al servizio militare.
  • Flight B: riservato ai giocatori con un massimo di 2500 masterpoint e conosciuto ufficialmente come Golder North American Pairs.
  • Flight C: riservato ai giocatori che non sono ancora Life Master e hanno meno di 500 punti e conosciuto ufficialmente come President’s Cup North American Pairs.

L’edizione 2017 del Flight A è stata vinta da Peter Boyd e Steve Robinson. La coppia americana aveva conquistato il titolo nel 2016 e con questo secondo successo lo ha mantenuto. Lo straordinario risultato ha un solo precedente nella storia dei NAP: James Griffin e Kenneth Schutze vinsero nel 1993 e si confermarono campioni nel 1994. Sia Boyd-Robinson che Griffin-Schutze hanno anche un terzo titolo del NAP Flight A al proprio attivo. Boyd-Robinson provengono dal distretto 6, ovvero dall’area di Washington. Della medesima zona sono anche i secondi classificati: Michael Gill e Noble Shore. Le coppie di DC hanno dominato l’evento, piazzandosi prima, seconda e sesta.

Steve Robinson e Peter Boyd

 Fra i tanti eventi di Bridge in programma per oggi (nella nostra serata: la differenza di orario fra Kansas City e l’Italia è di sette ore), è da segnalare l’inizio del Norman Kay Platinum Pairs. Il prestigiosissimo torneo a coppie è riservato ai giocatori che incontrano uno di questi tre criteri: hanno guadagnato almeno 50 punti Platino negli ultimi tre anni, oppure 200 punti Platino nella loro vita, o che hanno raggiunto il titolo di Platinum Life Master o Grand Life Master. Si articolerà in sei sessioni: due di qualificazione, due di semifinale e due di finale. Nel 2015 la coppia italiana formata da Massimiliano Di Franco e Andrea Manno si classificò seconda.

Prenderà il via anche il Lebhar IMP Pairs, torneo a coppie IMP della durata di due giorni (due sessioni di qualificazione e due di finale). 

Nella seconda giornata del National di Primavera sono previsti anche importanti eventi istituzionali a margine del gioco: il meeting della World Bridge Federation, il seminario TAP (Teaching Accreditation Program) per chi desidera imparare ad insegnare il Bridge e il ricevimento di ringraziamento per chi si impegna a divulgare il Bridge nella propria area.

[/et_pb_text][et_pb_code admin_label=”Social 2″][wpsr_facebook] [wpsr_retweet] [wpsr_plusone][/et_pb_code][/et_pb_column_inner][/et_pb_row_inner][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_4″][et_pb_search admin_label=”Ricerca” background_layout=”light” text_orientation=”left” exclude_pages=”off” exclude_posts=”off” hide_button=”off” placeholder=”Cerchi qualcosa?” button_color=”#17916c” input_font=”|on|||” input_text_color=”#bfbfbf” button_font=”|on|||” button_text_color=”#ffffff” custom_css_before=”background-color: #17916c;”] [/et_pb_search][et_pb_code admin_label=”Tweet stream” disabled_on=”on|on|” disabled=”off” custom_css_main_element=”background-color: rgba(29,161,242,0.3);”]<a class=”twitter-timeline” data-tweet-limit=”4″ data-chrome=”transparent nofooter noborders noscrollbar” href=”https://twitter.com/BridgeDItalia”>Tweet di BDI Online</a> <script async src=”//platform.twitter.com/widgets.js” charset=”utf-8″></script>[/et_pb_code][et_pb_text admin_label=”Testo” background_layout=”dark” text_orientation=”left” text_font=”|on|||” text_font_size=”18″ use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid” custom_margin=”||0px|” custom_padding=”||0px|” custom_css_main_element=”background-color: #124074;” saved_tabs=”all”]

SCELTI PER TE

[/et_pb_text][et_pb_text admin_label=”Testo” background_layout=”light” text_orientation=”left” header_font=”|on|||” text_font=”|on|||” text_font_size=”18″ use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid” custom_css_main_element=”background-color: #b0c0d1;” text_text_color=”#124074″ saved_tabs=”all” custom_margin=”0px||0px|”]

[otw-bm-list id=”24″] [/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_section]

Argomenti

Francesca Canali

Francesca Canali da alcuni anni è responsabile della trasmissione Vugraph durante i Campionati. Da Gennaio 2013 collabora con la sala stampa della FIGB.

ommenti

  1. Ciao Lucio! Per ora sono scesi in campo Bernardo Biondo, Valerio Giubilo, Dano De Falco… Sono presenti a Kansas City anche Lorenzo Lauria e Alfredo Versace, nonché, Giovanni Donati, per la prima volta in suolo americano. Faranno la loro apparizione anche i campioni in carica della Vanderbilt: la squadra Lavazza, che raggiungerà il Missouri nelle prossime ore. Ci sono anche Andrea Manno e Massimiliano Di Franco. Ogni giorno pubblichiamo articoli dal National, rimani sintonizzato per tutti gli aggiornamenti! (wink)

  2. chi dei campioni italiani partecipa?o anche non campioni?grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti anche...

Close