CronacaEsteraFederbridgeHome

European Youth Pairs Championships 2018 (1)

Nel notevole feeling stabilitosi negli ultimi anni tra il bridge e la cittadina croata di Opatija (l’antica Abbazia dei veneziani) si inserisce quest’anno la disputa dei campionati europei a coppie giovanili, che stanno prendendo il via proprio in queste ore. Solo quattro anni sono trascorsi dallo svolgimento in questa sede dei campionati europei a squadre, e l’anno prossimo si terrà qui l’edizione dei campionati europei a partecipazione libera che raccoglierà il testimone lasciato da Montecatini.

I ragazzi disputeranno due manifestazioni, entrambe a coppie. La prima è il Mixed Pairs, che si esaurisce fra mercoledì 11 (qualificazione) e giovedì 12 (finali A e B) e che è un torneo unico under 26, cioè non suddiviso per fasce di età. Nella seconda invece le fasce ci sono, e sono ben 5 perché compare da quest’anno anche la under 13: di questo passo, fra non molto sarà necessario studiare modelli di sipari adattabili ai seggioloni!

Al momento le fasce si limitano a Under 26 Open e Ladies, Under 21, Under 16 e Under 13. Questo secondo gruppo di campionati si svolgerà tra il 13 e il 15 luglio, e anch’esso prevede una fase di qualificazione preliminare, e poi finali e torneo di consolazione (President’s cup). Nome particolarmente significativo in quanto questa manifestazione è la prima a svolgersi nel segno dell’amministrazione di Jan Kamras, lo svedese che è stato eletto quest’anno a Ostenda presidente della EBL.

L’Italia schiera coppie in tutte le categorie ad eccezione, per l’appunto, di quella riservata ai più giovani.

Nella manifestazione introduttiva scenderanno in pista già da oggi Federica Dalpozzo e Giacomo Percario, Sophia Capobianco e Matteo Lombardi, Valentina Dalpozzo e Gabriele Giubilo. Successivamente avremo nell’Under 26 Open Alvaro Gaiotti e Francesco Chiarandini, Giacomo Percario e Roberto Sau, mentre Alessandro Calmanovici giocherà in coppia con lo svizzero Jeremie Stoeckli; nell’Under 26 Ladies ci saranno Agnese DI Mauro e Irene Montalti, Anastasia Di Lorenzo e Alice Colombo, Federica e Valentina Dalpozzo; nell’under 21 presentiamo i fratelli Gabriele e Gianmarco Giubilo e poi Sophia Capobianco e Matteo Lombardi; infine nell’under 16 schieriamo Antonio Lombardi e Oslo Gardenghi.

I ragazzi sono seguiti dai tecnici federali Emanuela Capriata e Dario Attanasio, che è facile immaginare trepidanti e in preda a batticuori vari: perché ci si può benissimo giocare un campionato interstellare su un doppio squeeze carpiato mantenendo freddezza e calma olimpica, ma quando sono i tuoi cuccioli a scendere nell’agone è inevitabile che le pulsazioni si impennino anche al più impassibile dei campioni.

Dunque forza ragazzi, e una cosa è certa: potrete sempre contare sul tifo a manetta di tutta la comunità bridgistica italiana.

Argomenti

Enrico Guglielmi

Enrico Guglielmi (GGC001, Bocciofila Lido), socio agonista a Genova, si è laureato in fisica alcune ere geologiche or sono e attualmente sbarca il lunario occupandosi di informatica. Gioca a bridge da un tempo fastidiosamente lungo che è senz’altro meglio non quantificare, visti i risultati. Sempre in ambito bridgistico, oltre a raccogliere copiose messi di zeri nei tornei locali, cura per BDI online la rubrica “Ti racconto una mano”. E’ consigliere del Comitato Regionale Liguria, per conto del quale sta portando avanti un progetto didattico orientato agli studenti e ai dipendenti universitari in collaborazione con il CUS Genova. Il suo nick su BBO è Dasim.

Potrebbero interessarti anche...

Close