Breaking NewsCronacaEsteraFederbridgeHome

Conclusi i Campionati Europei Universitari 2019

A sollevare il trofeo del Campionato Europeo Universitario è stata questa volta la rappresentativa dell’Università polacca di Kozminski (Igor Losiewicz, Piotr Marcinowski, Lukasz Witkowski, Arkadiusz Majcher).

Gli studenti Azzurri, Andrea Manganella, Matteo Montoro, Irene Montalti e Sebastiano Scatà, formalmente portabandiera dell’Università di Catania (ateneo frequentato da due dei quattro ragazzi della squadra italiana), si sono piazzati poco sopra la metà della classifica, precisamente al sesto posto. 

L’argento è andato alla squadra dell’Università di Charles (Repubblica Ceca – Lukas Kolek, Erik Klems, Lucie Kohutová, Michael Botur, Jakub Vojtik, Martin Melcak) e il bronzo ai ragazzi dell’Università di Wroclaw (Polonia – Alicja Myśliwiec, Patryk Patreucha, Jakub Patreuha, Ryszard Rosikiewicz, Arkadiusz Poziemski).

I titolari della squadra italiana sono stati guidati nella spedizione di Budapest dal coach Valerio Giubilo, che ha dichiarato:

“L’ultimo giorno speravo in qualcosa di meglio, ma abbiamo fatto solamente la media. Le prime comunque sono andate a mille e anche facendo tanto saremmo arrivati quinti. Il livello delle prime era alto (i vincitori più volte nella Nazionale under 26 polacca, mentre i secondi nella Nazionale under 26 della Repubblica Ceca che ha partecipato agli ultimi Campionati europei di categoria, i terzi con una coppia dell’attuale Nazionale under 26 polacca, i gemelli Patreuha). Nulla a che vedere con due anni fa a detta di Scatà e Manganella.”

Il prossimo appuntamento internazionale del Bridge giovanile si svolgerà fra poco più di tre settimane. Ad Opatija (Croazia) si disputeranno infatti i Campionati del mondo a partecipazione libera delle quattro categorie Junior (open under 26), girls (femminile under 26), youngsters (open under 21) e kids (open under 16).

Argomenti

Francesca Canali

Francesca Canali da alcuni anni è responsabile della trasmissione Vugraph durante i Campionati. Da Gennaio 2013 collabora con la sala stampa della FIGB.
Close