Breaking NewsCronacaEsteraFederbridgeHome

National Americano a Las Vegas (2)

Dopo i primi giorni interlocutori (in cui gli eventi di punta sono a margine del gioco), il National Americano è entrato nel vivo anche per quel che riguarda carte e bidding box. Ieri sera si sono infatti concluse le finali di due gare nazionali: il GNT (Grand National Teams) e il torneo a coppie von Zedtwitz.

Grand National Teams

Il Grand National Teams è una competizione a squadre che comprende quattro livelli: GNT Championship, GNT A, GNT B e GNT C. Le rappresentative sono suddivise fra i diversi GNT in base ai Masterpoint dei propri componenti.
I GNT iniziano a livello locale e solo le formazioni qualificate approdano alla fase nazionale. Il più prestigioso girone del Grand National Team è stato vinto dal Distretto 17 (una delle aree in cui è ripartito il territorio bridgisticamente governato dalla Lega Americana del Bridge Contratto – ACBL), che comprende Colorado, New Mexico e Arizona, la parte più a Sud del Nevada (Las Vegas), una parte del Wyoming (Cheyenne e Laramie), una piccola porzione dello Utah orientale e una frazione occidentale del Texas. I portabandiera del Distretto sono Roger Lee, Haig Tchamitch, Daniel Korbel, Sheri Winestock, Fred Gitelman e Geoff Hampson. Nomi ben noti a livello internazionale, e non solo per le imprese bridgistiche in senso stretto di questi Campioni. Gitelman è infatti la mente che ha prodotto Bridge Base Online, la piattaforma che nei primi anni 2000 ha rivoluzionato il gioco su internet, portando inoltre lo spettacolo dei principali Campionati nazionali e internazionali nelle case di ciascuno di noi, grazie al Vugraph, sicuramente la più grande invenzione del Bridge moderno. Winestock, moglie di Gitelman, è sua partner nella gestione della piattaforma. I due hanno però annunciato molto recentemente che lasceranno il timone di Bridge Base Online per dedicarsi ad altre attività. La squadra del Distretto 17 ha affrontato in finale il team del Distretto 24 (New York City, Long Island), formata da Joe Grue, Gillian Miniter, John Hurd, Joel Wooldridge e Kent Mignocchi. Dopo quattro dei cinque segmenti di gara previsti, le formazioni erano in perfetta parità (136-136). La finale si è conclusa con la vittoria del team Winestock con il risultato di 165-150.

von Zedtwitz Life Masters Pairs

Il torneo a coppie von Zedtwitz è riservato ai giocatori con qualifica di Life Master. Si disputa su sei sessioni: due di qualificazione, due di semifinale e due di finale. Negli ultimi dieci anni, per tre volte gli italiani hanno sfiorato la vittoria, conquistando infine tre secondi posti: nel 2010, per mano di Norberto Bocchi e Guido Ferraro, nel 2014 e nel 2015, con Giorgio Duboin schierato in entrambi i casi in coppia con Zia Mahmood. L’edizione di quest’anno è stata vinta dagli americani Ed Nagy and Gary Soules.
Fra i giocatori che avevano conquistato la qualificazione alla fase finale del torneo, anche la nostra Irene Baroni, in coppia con il greco Vasileious Vroustis.

Argomenti

Francesca Canali

Francesca Canali da alcuni anni è responsabile della trasmissione Vugraph durante i Campionati. Da Gennaio 2013 collabora con la sala stampa della FIGB.
Close