HomeLazio

Bridge, passione… e vittorie

Durante un caldissimo pomeriggio dell’estate 2009 all’improvviso mi chiamano al telefono dal circolo Amici Bridge Liegi di cui ero il Presidente dicendomi: “Avvocato è qui al circolo il Presidente della Lazio!” Sembrandomi strano che Lotito potesse essersi materializzato nel mio circolo ovviamente insultai il gestore del ristorante che mi aveva chiamato, pensando al solito scherzo… L’insistenza del caro Tonino era però sospetta e così lo sfidai dicendogli di passarmi al telefono questo presunto Presidente della Lazio…

Fu così che conobbi il mitico Presidente Buccioni, fino ad allora per me una sorta di figura mitologica, un misto tra una leggenda e un personaggio storico.

In realtà il Presidente Buccioni non era certo li per me, ma per una meravigliosa targa apposta nel giardino del circolo in memoria di uno dei più grandi Presidenti della Lazio ovvero quel Remo Zenobi all’interno della cui casa era collocato da anni lo storico circolo BRIDGE LIEGI. Quella targa e quella “casa” era stata in realtà la responsabile della mia scelta di assumermi l’onere e onore di guidare lo storico circolo romano di Bridge.

Appena vidi il Presidente Buccioni l’idea, che già maturavo da anni, di una sezione Bridge nella SS LAZIO divenne immediatamente comune e grazie al Presidentissimo in pochi mesi una realtà e di fronte a quella targa che si svolse una delle cerimonie del centodecimo anniversario il 9 gennaio del 2010. Fortunatamente l’impostazione sportiva era già molto solida e così immediatamente la neo nata sezione si trovò a competere per prestigiosi traguardi e meravigliosi risultati ci premiarono da subito…Vice campioni Italiani nello squadre miste del 2009 perdendo di un solo punto il titolo dalla super professionistica squadra Lavazza di Torino…Vari ottimi piazzamenti dei nostri tesserati nelle competizioni del 2010 sino alla storica vittoria della Coppa Italia mista 2010 dove il sottoscritto in coppia con la nazionale Simonetta Paoluzi – ATLETA DELLA STORIA DELLA SS LAZIO BRIDGE – insieme ai grandi campioni Leonardo Cima Amedeo Cecere e Claudia Pomares formavano una grande squadra all’interno della quale causa un improvvisa defezione di una colonna della stessa era appena entrata una allora giovanissima campionessa: Barbara Dessì.

Seguirono risultati in serie sia a livello nazionale che regionale (con due ori consecutivi nelle squadre Open) senza contare gli allori dei singoli tesserati con particolare riferimento al bronzo societario assoluto del Presidente Miozzi e molti molti altri.

In seguito alla chiusura nel 2014 del circolo Liegi la SS LAZIO BRIDGE LIEGI dopo un periodo di assenza dalle competizioni torna nel 2019 a pieno titolo con la denominazione SS LAZIO BRIDGE conquistando subito un argento societario regionale sempre con il Presidente Miozzi in coppia con Rocco Pagano.

Pronta per la nuova avventura ad affrontare le competizioni nazionali e regionali dove spicca la SERIE A SQUADRE OPEN prevista per la primavera 2020, la SS LAZIO BRIDGE è la storia del bridge con l’anima del suo maestro storico Giuliano Attili la cui lazialità era seconda, forse, solo all’amore per il più bel gioco del mondo … il bridge.

Giovedì 9 Gennaio, nel corso dei festeggiamenti per il 120° anniversario della fondazione della SS Lazio, la nostra campionessa Simonetta Paoluzi è stata premiata come “atleta della storia” della SS Lazio Bridge.

Avv. Cristiano Miozzi: Presidente SS Lazio Bridge

Foto: Simonetta Paoluzi, Cristiano Miozzi ed Emanuele Massimo Miozzi, giovane alfiere della SS Lazio Bridge

Redazione

Bridge D'Italia è la rivista ufficiale della Federazione Italiana Gioco Bridge

Potrebbero interessarti anche...

Leggi anche...

Close
Close